La conoscenza dà sicurezza

La routine al volante può indurre a negligenze. La mancanza di pratica rende insicuri. Entrambe queste situazioni sono pericolose nel traffico. Questi consigli possono rinfrescare le conoscenze per guidare anche in futuro in tutta sicurezza. 

Pianificare i viaggi

  • Durante l’inverno, consultate i bollettini sullo stato delle strade. In caso di neve, montate le catene tempestivamente.
  • Scegliete il percorso con saggezza, in modo economico ed ecologico.
  • Se possibile, non attraversate i centri ad alta densità di traffico durante le ore di punta.
  • Un percorso alternativo è eventualmente più sicuro e veloce rispetto a quello abituale, in particolare durante le ore di punta o nei periodi delle vacanze.
  • Nel fitto traffico cittadino, raggiungete tempestivamente la corsia corretta.
  • È meglio aggirare un caseggiato che fare inversione o guidare in retromarcia sulla strada.
  • Calcolate i tempi di percorrenza con generosità. È meglio partire con un po’ di anticipo. I dispositivi di navigazione sono in grado di calcolare i tempi di percorrenza solo una volta che il motore è avviato.

Mantenere la distanza

  • Distanza dal veicolo che precede: minimo 2 secondi o metà della velocità indicata sul tachimetro. Ad esempio: 100 km/h = distanza minima 50 metri.
  • Aumentate la distanza:
    • al volante di un veicolo che non conoscete;
    • se il veicolo che vi precede non viaggia alla velocità massima consentita e non può essere superato;
    • quando il veicolo che precede può sbandare (semirimorchi, bus o veicoli con carico sporgente).
  • Raddoppiate la distanza: 
    • in caso di condizioni atmosferiche avverse;
    • di notte;
    • con carreggiata bagnata, innevata, ghiacciata o coperta di fogliame.
  • Tenete la distanza di una portiera quando passate accanto a veicoli parcheggiati. Oppure rallentate a passo d’uomo.
  • Tenete minimo 1 metro di distanza quando superate ciclisti, persone sui pattini a rotelle e motorini. 
  • Non state troppo incollati ai veicoli che cercano parcheggio.

Prevedere

  • Quando vi inserite nel traffico, fate inversione o retromarcia, non intralciate gli altri utenti della strada. Loro hanno precedenza.
  • È proibito fare inversione in punti con scarsa visibilità e in caso di traffico intenso. Raccomandazione: non fate inversione in carreggiata.
  • Le condizioni atmosferiche avverse e l’oscurità peggiorano la percezione. Quindi, adeguate la velocità.
  • Sia per svoltare a destra, sia a sinistra: sguardo all’indietro. 
  • In colonne ferme ricordate: biciclette e ciclomotori possono superare sulla destra. Tenete quindi sott’occhio i veicoli a due ruote. Attenzione all’angolo morto.
  • Nei pressi delle fermate dei mezzi pubblici, tenete sempre conto di pedoni in attraversamento.
  • Agli incroci con semaforo verde e davanti ai passaggi a livello aperti gettate comunque uno sguardo di controllo.
  • Prestate sempre attenzione ai cartelli di avvertimento relativi al passaggio di selvaggina. Siate particolarmente attenti e riducete la velocità.

Dare la precedenza nelle zone a velocità ridotta

  • Zone a 30 km/ora: 
    • prestate particolare attenzione ai pedoni, perché i passaggi pedonali sono rari (solo nei pressi delle scuole e delle case per anziani);
    • in caso di colonna, bisogna permettere ai pedoni di attraversare la strada; 
    • generalmente, per i veicoli vale la precedenza da destra.
  • Zone a 20 km/ora (zone d’incontro):
    • i pedoni e i veicoli possono utilizzare l’intera area di traffico; 
    • i pedoni hanno la precedenza; non possono tuttavia ostacolare inutilmente i veicoli.

Superare e sorpassare correttamente

  • Sorpassate solo quando la visuale è molto buona ed è possibile rientrare. Non seguite veicoli che stanno effettuando un sorpasso e coprono la visuale davanti (camion, bus ecc.).
  • Prestate particolare attenzione ai veicoli che vengono superati.
  • Prima di sorpassare: 
    • sguardo laterale, punto morto! Freccia a sinistra;
    • non avvicinatevi troppo e superate rapidamente.
  • Mentre sorpassate, tenete conto di: 
    • velocità adeguata e differenza di velocità;
    • regolazione della circolazione, incroci, traffico in senso contrario, condizioni delle strade.
  • Il superamento sulla destra è ammesso: 
    • all’interno delle località su strade a più corsie;
    • nel traffico in colonne parallele;
    • su corsie con un’altra destinazione.
  • Non sorpassate in alcun caso: 
    • bus nei pressi di fermate con scarsa visibilità. Di solito segue un passaggio pedonale attraversato dai pedoni scesi dal bus.
  • È vietato restare:
    • sulla corsia di sorpasso, quando il veicolo che precede è a 200-300 metri di distanza;
    • sulle corsie centrali, quando quella di destra è libera.

Chi viene sorpassato non accelera. Se chi vi sta sorpassando ha fatto male i calcoli, riducete la velocità affinché possa rientrare.
Non restate affiancati a veicoli a due ruote. Superateli o restate dietro sulla stessa corsia.

Segnalare le intenzioni 

  • Indicate tempestivamente ogni cambio di direzione con le frecce: quando vi mettete in preselezione, cambiate corsia, svoltate, sorpassate, fate inversione, vi immettete in colonna, parcheggiate, vi fermate a bordo strada.
  • Nelle rotonde, hanno diritto di precedenza i veicoli provenienti da sinistra. Quando uscite dalla rotonda, mettete la freccia a destra.
  • Sulle strade principali che si dividono, mettete la freccia nella direzione che prendete.
  • Dopo aver sorpassato in autostrada, indicate il rientro a destra con le frecce.
  • Evitate i cambi di corsia inutili: nel traffico urbano, scegliete per tempo la corsia e indicate il cambio di corsia con la freccia.
  • Prima delle strisce pedonali, frenate con sufficiente anticipo e fermatevi completamente.
  • Instaurate un contatto visivo coi pedoni che vogliono attraversare la strada. Non fate segnali con le mani.

Lasciare libero il passaggio

  • Non fermatevi e non parcheggiate dove potete ostacolare il traffico o mettere a rischio la sicurezza.Rallentate o accelerate, per facilitare l’immissione in corsia a un veicolo che non ha precedenza.
  • Quando il semaforo diventa verde o la polizia dà via libera, partite subito e circolate spediti.
  • È vietato fermarsi volontariamente:
    • in presenza di una segnaletica corrispondente;
    • in punti senza visibilità;
    • nei tunnel, sottopassaggi e nelle strettoie, sui tratti che servono alla preselezione e su passaggi a livello;
    • accanto a linee di sicurezza e doppie linee, se restano liberi meno di 3 metri;
    • sulle strisce pedonali ed entro 5 metri di distanza dalle stesse;
    • ai bivi.
  • È vietato parcheggiare:
    • dove la segnaletica lo vieta;
    • su ponti, corsie ciclabili, strade principali fuori delle località e all’interno delle località, se restano liberi meno di 6 metri;
    • prima e dopo i passaggi a livello (20/50 metri);
    • davanti a strade di accesso.
  • In caso di traffico congestionato:
    • lasciate liberi strisce pedonali, diramazioni, passaggi a livello e binari;
    • permettete l’immissione a veicoli provenienti da strade secondarie;
    • malgrado il semaforo verde, non avanzate se il veicolo rischia di restare fermo sull’incrocio;
    • sull’autostrada: create una corsia tra i veicoli per i mezzi di soccorso.
  • All’entrata in autostrada:
    • non avete diritto di precedenza, sfruttate completamente la corsia di accelerazione; 
    • se necessario, continuate per un breve tratto sulla corsia di emergenza finché avete modo di immettervi nella corsia di marcia.
  • In autostrada:
    • non restate a sinistra se non è necessario;
    • in caso di tre corsie, utilizzate la corsia libera più a destra;
    • all’uscita dell’autostrada, frenate solo quando siete sulla corsia di decelerazione.

Essere tolleranti 

  • Essere tolleranti significa essere indulgenti. Nel traffico stradale, tutti sbagliamo di tanto in tanto.
  • All’occorrenza, il buon conducente sa rinunciare al proprio diritto contribuendo così alla prevenzione degli incidenti.
  • Non insultate altri utenti della strada.
  • Prestate particolare attenzione a bambini, persone anziane e persone disabili.
  • Tenete conto degli errori degli altri. Molti non conoscono tutte le regole del traffico o sono distratti. Siate tolleranti.
  • Non tallonate chi guida lentamente, non state troppo incollati al veicolo che vi precede. Lasciate passare chi spinge.
  • Facilitate agli altri veicoli il cambio di corsia se hanno effettuato una preselezione sbagliata.
  • Abbiate riguardo per i pedoni che corrono verso la fermata del tram o del bus e devono quindi attraversare la carreggiata.

Saper usare il sistema di assistenza alla guida

  • I moderni sistemi di assistenza alla guida (SAG) svolgono innumerevoli compiti. Per esempio riconoscere pedoni, mantenere la corsia o rallentare se si supera la velocità massima. 
  • Un SAG semplifica la vita al conducente, a patto che conosca il sistema.
  • Azioni inaspettate del SAG, perché sconosciute, quali ad esempio segnali acustici, possono distrarre il conducente e quindi diventare un rischio per la sicurezza. Ecco perché ogni conducente deve conoscere le funzioni dei suoi SAG e sapere come utilizzarle. Questo lo si impara, per esempio, ad un corso di guida sicura.

Mantenere il veicolo in buono stato 

  • Su tutta la superficie di scorrimento la profondità del battistrada degli pneumatici deve essere di almeno 1,6 millimetri: questo è stabilito per legge.
  • Raccomandazione: sostituite gli pneumatici estivi a 3 millimetri, quelli invernali a 4 millimetri di profondità dei profili.
  • Sostituite gli pneumatici al massimo dopo 4 anni. Verificate la data di fabbricazione in base al numero DOT. Ad esempio: 4113 = prodotto nella 41a settimana del 2013.
  • In caso di lunghe discese, scalate la marcia e rallentate col freno motore. Questo riduce la sollecitazione dei freni meccanici e ne evita il surriscaldamento.
  • Controllate e rabboccate regolarmente l’olio, il liquido di raffreddamento e quello dei tergicristalli.
  • I dispositivi di navigazione e altri sistemi di assistenza alla guida servono da supporto e non devono essere una distrazione. Non sostituiscono il conducente.

Eventi

Partner