Viaggiare senza stress è un piacere

Compiere un lungo tragitto in sicurezza e arrivare in tutta tranquillità a destinazione richiede una buona preparazione e tempi di percorrenza calcolati con generosità. Informazioni utili sulla vostra destinazione e sulle locali norme della circolazione aiutano inoltre ad affrontare il viaggio con calma e serenità.

 

Prima del viaggio

  • Pianificate il tragitto e il tempo di percorrenza, calcolate sufficienti pause.
  • Controllo del veicolo: verificate luci, pressione e profilo degli pneumatici, livello dell’olio, freni, liquido lavavetri, liquido refrigerante. 
  • Il giorno prima della partenza:
    • informatevi su stato delle strade, previsioni del tempo e traffico;
    • dormite a sufficienza.

Durante il viaggio

  • Chi si mette al volante riposato, guida con maggiore sicurezza. 
  • Pause regolari: minimo dieci minuti di pausa all’aria aperta ogni due ore. Se necessario, fate una turbosiesta (15 minuti).
  • Alternatevi alla guida.
  • Bevete a sufficienza – niente alcol! – e mangiate regolarmente.

D’estate

  • Portate con voi acqua a sufficienza.
  • Non regolate il climatizzatore su temperature troppo fredde. La temperatura ottimale è tra 21 e 22 gradi. 

D’inverno

  • Proteggetevi dal freddo: portate con voi coperte e stivali caldi in caso di emergenza.
  • Se nevica, una stuoia di gomma e una pala pieghevole possono aiutarvi a liberare il veicolo.

In viaggio in Europa

Equipaggiamenti obbligatori

  • Ovunque: adesivo CH, ben visibile sul lato posteriore e anche sul rimorchio. 
  • Nella maggior parte dei Paesi: triangolo di segnalazione (Albania, Austria, Belgio, Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Islanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Macedonia, Malta, Moldavia, Montenegro, Norvegia, Polonia, Portogallo, Rep. Ceca, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria).
  • Nella maggior parte dei Paesi: farmacia di viaggio (Albania, Austria, Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Estonia, Grecia, Lettonia, Lituania, Macedonia, Moldavia, Montenegro, Rep. Ceca, Romania, Serbia, Slovacchia, Spagna, Ungheria).
  • In diversi Paesi: gilet catarifrangente (Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Finlandia, Francia, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Macedonia, Moldavia, Montenegro, Polonia, Rep. Ceca, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Ungheria).
  • In diversi Paesi: estintore (Bulgaria, Estonia, Grecia, Lettonia, Lituania, Moldavia, Polonia, Romania).
  • Ogni Paese ha inoltre le proprie prescrizioni.

Pedaggi stradali

  • Quasi ovunque: sulle autostrade.
  • Germania: nessun pedaggio sulle autostrade. Molti centri cittadini tuttavia prevedono un bollino ambientale. È possibile ordinarlo qui
  • Francia e Italia: pedaggio su quasi tutti i tratti di autostrada. Sono accettate le carte di credito, per il pagamento dei pedaggi ai caselli in Italia esiste la ViaCard (disponibile presso l’ACS).
  • Austria: obbligo di contrassegno sulle autostrade. Disponibile con diverse validità (1 anno, 2 mesi, 10 giorni) presso l’ACS.

Velocità massima sulle autostrade

  • Austria, Francia, Germania, Italia: 130 km/h.
  • Spagna: 120 km/h.
  • Gran Bretagna: 112 km/h (70 miglia orarie).

Tasso alcolemico

  • Da 0,0 a 0,8 per mille valori massimi in tutti i Paesi.
  • 0,5 per mille in Francia, Germania e Italia.
  • Meno di 0,5 per mille in Austria.
  • 0,8 per mille nel Liechtenstein.

Libera importazione in Svizzera

Per persona e giorno è permesso importare:

  • merci per un valore massimo di CHF 300.–;
  • alcolici fino a 18% vol. = 5 litri, oltre 18% vol. = 1 litro;
  • carne: 1 chilo;
  • sigarette: 250 pezzi.

È determinante il valore di tutte le merci, quindi incl. alcol, carne e tabacco. 
Se si superano i CHF 300.–, bisogna pagare l’IVA sul valore complessivo delle merci.

Eventi

Partner